foto per pesticidifoto albero della vita

In occasione della mia visita a Expo 2015 nel mese di agosto ho potuto apprezzare i diversi modi di alimentarsi e come l’uomo abbia saputo farlo in sintonia con le caratteristiche naturali del proprio habitat rispettivamente diverso per aspetti del territorio, clima, doni della natura e tradizioni culturali, ma come allo stesso tempo la natura ci offra tanta ricchezza, tanta vita. Sono rimasta però colpita dai dati nell’uso di pesticidi e dai danni che ne conseguono. Infatti secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità ogni anno si verificano al mondo 500 mila casi di avvelenamento umano da pesticidi. IL 10% circa di questi ha come esito la morte, mentre molti dei sopravvissuti rimangono disabili o presentano malattie croniche. E’ anche impossibile a volte diagnosticare un avvelenamento diretto da pesticidi dal momento che l’effetto si manifesta in una serie di malattie con eziologie diverse. Tuttavia tra le malattie causate da pesticidi troviamo il cancro alla prostata, diabete, malformazioni congenite, linfoma, cancro al cervello, cancro mammario, infertilità, asma, Alzheimer, leucemia, autismo, morbo di Parkinson, malattie intrauterine.

Fin dalla metà del secolo scorso le sostanze chimiche immesse nel suolo per il controllo dei parassiti, per avvelenare tutti gli organismi che lo abitano, sono state dichiaratamente definite “veleni” e poi “prodotti chimici velenosi “. I pesticidi hanno si il vantaggio di preservare le colture da parassiti e malattie e di aumentare la produttività del terreno, ma dall’altro alterano lo stato del terreno, sono tossici, distruggono gli ecosistemi naturali, causano cambiamenti irreversibili nella struttura della biocenosi provocando un aumento della popolazione che si stava distruggendo o che si voleva distruggere. Per fortuna c’è rimedio a questo, grazie ad un gruppo di giovani ricercatori russi che ha sviluppato e brevettato e ottenuto la certificazione per due preparati biologici : il ®Terrabakterin e il ®Akvabakterin per la pulizia di acqua e suolo da pesticidi. Questi bio-preparati si basano su ceppi batterici che utilizzano i pesticidi come loro unica fonte di alimentazione. I batteri quindi consumano le sostanze tossiche e le decompongono in acqua, anidride carbonica e altri composti non pericolosi per l’uomo, animali e altri organismi viventi.

Di solito l’unico modo per poter impiegare un rimedio benevolo è attraverso una legge, ma se non ci sono interessi economici non verrà mai applicato. Spero che con maggior informazione, consapevolezza e amore per la nostra salute possa arrivare a tutti questa indicazione.

 

 

2 Responses

  1. It’s the best time to make a few plans for the future and it is time to be happy. I have learn this publish and if I may just I wish to recommend you some attention-grabbing things or advice. Maybe you could write subsequent articles relating to this article. I want to learn more things approximately it!

  2. Superb website you have here but I was curious about if you knew of any user discussion forums that cover the same topics discussed in this article? I’d really like to be a part of group where I can get responses from other knowledgeable individuals that share the same interest. If you have any suggestions, please let me know. Thanks a lot!